banner-linea-yago

AGAVE

Utilizzi e benefici di questa straordinaria pianta

L’ agave è una pianta succulenta della agave-utilizzi-benefici-foto1famiglia delle Agavaceae. È originaria dell’America Centrale, in particolare del Messico, ma attualmente cresce spontaneamente in molte zone del mondo, tra cui il Sud Italia. A causa della forma delle sue foglie spesso viene confusa con l’aloe, con cui però ha ben poco in comune.
I principali impieghi di questa pianta sono quello decorativo (di parchi e giardini), quello curativo e quello alimentare. Le fibre delle foglie sono state spesso utilizzate anche per la fabbricazione di alcuni strumenti, come reti e corde.

CARATTERISTICHE

Le dimensioni dell’ agave possono essere molto varie (da venti centimetri può arrivare fino a due metri e mezzo d’altezza).
Il colore delle foglie può cambiare a seconda del clima in cui cresce la pianta. Se si tratta di un clima più freddo le foglie riporteranno una colorazione verde-blu, mentre per i climi più caldi le foglie saranno caratterizzate da un colore tendente al verde-grigio. La loro forma è triangolare, carnosa e con delle spine lungo il bordo. L’ agave è una pianta che fiorisce alla fine della sua vita, generando dei piccoli fiori bianchi, per morire dopo la fioritura.

Ne esistono più di cento specie, queste sono le più famose ed utilizzate:

  • A. americana: una delle più note e diffuse.
  • A. sisalana: dalle sue foglie si ricava una fibra tessile adatta alla produzione di corde e tappeti.
  • A. tequilana: come si può dedurre dal nome è la specie che viene utilizzata per la produzione della tequila.
  • A. vivipara: è di piccole dimensioni e presenta foglie appuntite più chiare lungo il margine. Viene utilizzata per la produzione del liquore messicano mezcal.

Coltivazione

L’ agave predilige un clima mite e un terreno che non formi ristagno idrico.
È una pianta che ama molto la luce, quindi è consigliabile crescerla all’esterno, in modo che possa beneficiare dei raggi solari. Non ama particolarmente l’acqua, non necessita perciò di essere annaffiata molto spesso.
Se il clima è molto rigido è preferibile crescere la pianta in vaso, avendo cura di coprire le radici con dei teli appositi.
I maggiori rischi per la morte della pianta sono il freddo e il ristagno idrico, che può portare le radici a marcire.

UTILIZZO ALIMENTARE

A partire da questa pianta vengono creati il succo d’ agave e lo sciroppo d’ agave. Questi due prodotti vengono utilizzati come dolcificanti naturali, andando a sostituire lo zucchero. Il loro indice glicemico è basso, quindi ne usufruiscono spesso le persone diabetiche (ma è comunque necessario fare attenzione a non eccedere nel consumo).
L’aspetto dello sciroppo d’ agave potrebbe ricordare quello del miele ma, rispetto a quest’ultimo, è meno denso e più dolcificante. Molto spesso viene utilizzato anche come agglomerante per vari alimenti, come ad esempio i cereali o le barrette energetiche, o come condimento di pancakes e waffles.

Desideri pubblicizzare i tuoi prodotti con un articolo sponsorizzato o con un banner sul nostro sito?

Scrivi a info@lasaluteprima.it per ricevere maggiori informazioni!

Dalle foglie essiccate dell’ agave viene inoltre prodotto un particolare e ricercato infuso.

Le foglie dell’ agave americana e lo stelo dei suoi fiori possono anche essere mangiati. Le foglie vengono solitamente arrostite, mentre dagli steli è possibile ricavare un succo.

Questa pianta viene utilizzata anche per produrre bevande alcoliche molto famose, come la tequila, la mezcal (distillati) e il pulque (che si ottiene grazie alla fermentazione).

PROPRIETÀ CURATIVE

Le proprietà curative dell’ agave sono molteplici, tra principali troviamo:

  • Miglioramento della digestione.
  • Diminuzione del colesterolo cattivo, grazie al carboidrato principale presente nella pianta (inulina).
  • Regolazione dei livelli di zucchero, prevenendo il diabete, grazie al basso indice glicemico della pianta.
  • Proprietà antisettiche: viene perciò molto utilizzata per guarire ferite, bruciature, piccoli tagli e punture di insetti, ma il succo può essere impiegato anche per tenere sotto controllo la proliferazione di batteri di stomaco ed intestino.
  • Proprietà antinfiammatorie.
  • Rinforzo delle difese immunitarie.
  • Un altro grande utilizzo è quello lassativo, per combattere la stitichezza.
  • Viene impiegata per combattere gastriti e ulcere: questo è uno degli utilizzi curativi più antichi, quando lo sciroppo d’ agave veniva adoperato anche per curare infiammazioni allo stomaco.
  • Si tratta anche di un ottimo antiossidante naturale, che aiuta a prevenire l’osteoporosi, grazie alla presenza di ferro, calcio e magnesio.
  • Viene inoltre utilizzata per combattere disturbi dati dal ciclo mestruale, dalla menopausa e dai disturbi articolari.
  • Un altro impiego è quello per combattere il mal di denti, grazie ad una pasta che si ottiene dalle foglie e dalle radici di questa pianta, e che è possibile applicare sulla zona interessata.
  • Un impacco di foglie essiccate viene utilizzato per prevenire la perdita dei capelli.

CONTROINDICAZIONI

Consumare l’ agave in grandi quantità può irritare il sistema digestivo e il fegato, in particolare può essere rischioso per le donne in gravidanza.
Inoltre, se l’ agave è troppo raffinata, tende a perdere alcuni dei suoi effetti benefici. Questo succede spesso nello sciroppo d’ agave, che viene sottoposto, durante la lavorazione, ad alte temperature e trattamenti chimici, che annullano alcune delle sue proprietà benefiche, aumentando inoltre il livello di fruttosio e glucosio. È perciò importante, soprattutto per le persone diabetiche, prestare attenzione a non abusare di questo dolcificante.
Un’altra controindicazione è la possibilità che si possa generare una dermatite, in particolare se si viene a contatto con l’interno delle foglie o con la linfa.
È inoltre opportuno fare attenzione alla quantità di assunzione giornaliera, che non dovrebbe superare i 25 grammi. Con un consumo troppo elevato si rischia la produzione di acido urico, colesterolo e innalzamento dei trigliceridi, per queste ragioni alcuni medici tendono a non consigliarla nelle diete.

Ti potrebbe interessare

  • PORTULACAPORTULACA La portulaca è una pianta succulenta della famiglia delle Portulacaceae che predilige il caldo. È ricca di Omega3, vitamine e sali minerali, per questa ragione viene spesso utilizzata in cucina.
  • FIORI COMMESTIBILIFIORI COMMESTIBILI Se il pensiero di preparare un bel banchetto a base di fiori vi fa sentire un po' perplessi, eccovi un piccolo segreto: esistono un sacco di fiori commestibili, e probabilmente ne avete […]
  • CILIEGIA FERROVIACILIEGIA FERROVIA Appartenente alla Famiglia delle Ciliegie Dolci, la Ciliegia Ferrovia è nota per essere considerata la regina dei gustosi frutti rossi. La sua origine sembra essere germanica perché si […]

Desideri pubblicizzare i tuoi prodotti con un articolo sponsorizzato o con un banner sul nostro sito?

Scrivi a info@lasaluteprima.it per ricevere maggiori informazioni!

Al momento non ci sono commenti

Show Buttons
Hide Buttons

Su questo sito facciamo uso di cookies. I cookies tecnici sono obbligatori, ma tu puoi decidere se abilitare gli altri. Facendolo, ci aiuterai a offrirti un’esperienza migliore! Cookie Policy