La Labradorite

Origini e Proprietà di questo prezioso minerale.

La labradorite è una pietra dai colori brillanti, che secondo la cristalloterapia è in grado di aumentare l’intuizione, la creatività e la comunicazione, oltre ad aiutarci a capire i nostri obiettivi e scopi più profondi.

CARATTERISTICHE

abradorite origini proprietà foto1È stata scoperta attorno al 1770 nella penisola del Labrador. Questa vasta penisola si trova nel nord America, più precisamente nel Canada orientale; la labradorite deve il suo nome proprio a questo luogo. Appartiene alla classe minerale dei tetto silicati, e alla famiglia dei feldspati. Come gli altri minerali di questa famiglia, si forma nei magmi basici o nelle pegmatiti. Ne esistono numerose varietà, ma i suoi colori più comuni hanno una base grigio-verde. Sono molto luminosi e brillanti; tale caratteristica è dovuta all’effetto di rifrazione della luce sulla sua struttura lamellare, che prende il nome di labradorescenza.

Si ritiene che il suo elemento sia l’aria. L’elemento dell’aria coinvolge la comunicazione e l’intelletto, quindi è rivolta a in modo particolare a ciò che riguarda la saggezza, la creatività e la capacità d’espressione.

PROPRIETÀ

Pur essendo priva di fondamenti scientifici, la cristalloterapia è una branca di medicina alternativa che incontra molto interesse e vanta un discreto numero di sostenitori. La cristalloterapia sostiene che ogni cristallo abbia un proprio campo magnetico; non solo: sarebbe capace, inoltre, di entrare in contatto con ogni forma vivente. Nel caso del corpo umano, i cristalli agirebbero sul piano fisico, emotivo, mentale e soprattutto spirituale. L’obiettivo è riportare la pace e l’armonia in un equilibrio alterato. Disfunzioni e malesseri, quindi, sarebbero eliminati appoggiando i minerali su specifiche parti del corpo.

La labradorite è una pietra usata ed apprezzata in cristalloterapia. È collegata con il terzo, il sesto e settimo chakra. In passato si pensava fosse una pietra magica, in grado di far accedere ai poteri nascosti della mente. Oggi la cristalloterapia ritiene che aiuti a sincronizzarsi con il prossimo, donando empatia.

I benefici di questa pietra riguardano mente, corpo e spirito; la labradorite resta però una pietra spirituale, quindi la maggior parte dei benefici che essa è in grado di procurare riguarda la sfera dello spirito.

Per quanto riguarda il corpo, per alleviare il dolore fisico che reca disturbo è necessario tenere la pietra vicino a sé, ossia a contatto con la propria aura. A questo scopo sono ottimi gli orecchini, i braccialetti e le collane confezionati con questa pietra. È utile anche come aiuto alle cure mediche per risolvere i problemi respiratori, di digestione o metabolici. Viene consigliata in caso di stress, stati d’ansia o attacchi di panico.

Altri benefici sul piano fisico si possono ottenere appoggiandola a stretto contatto con la pelle. Collocata vicino al terzo chakra è in grado di prevenire o curare la nausea, i crampi e i fastidi allo stomaco. Non solo: se posizionata dietro alle spalle o sulla nuca fornisce una difesa contro i dolori reumatici.

A livello mentale, aumenta la capacità di relazionarsi con le altre persone. Rende più pazienti e tolleranti, favorendo così la comunicazione con gli altri. In questo caso si consiglia di indossare la labradorite vicino al chakra della gola, in modo da aumentare il potere delle parole: lo scambio verbale ne risulterà avvantaggiato, più empatico e con meno ostacoli.

Veniamo dunque alla sfera dello spirito; come abbiamo visto è quella che ricava maggiori benefici da questa pietra, che è in prevalenza spirituale. È molto consigliata in meditazione: se la si indossa durante le sessioni meditative, infatti, aiuta ad entrare in contatto con le parti più profonde di sé e con il proprio spirito guida. È una delle poche pietre che possono essere indossate giorno e notte, senza pause e senza produrre effetti collaterali. La labradorite protegge l’aura delle persone, allontanando la negatività; aiuta a lasciare intatta la riserva di energie di ognuno, conservandola per i momenti di bisogno. Visto che si può indossare a lungo senza temere ripercussioni sulla propria energia interiore (che come abbiamo visto ne trae beneficio), di notte può essere posizionata sotto al cuscino. I sogni non ne risultano alterati, perché agisce solamente sul campo energetico. Ottimi anche gli anelli di labradorite, per aiutare a trasmettere la propria energia attraverso il contatto delle mani. Questa accortezza è preziosa, ad esempio, per i massaggiatori o per gli operatori olistici che hanno l’obiettivo di trasmettere energia.

Gli orecchini, invece, favoriscono l’ascolto: non superficiale, bensì quello profondo, che serve a mettersi in contatto con il prossimo.

La labradorite aiuta inoltre ad accettare e ad apprezzare il cambiamento come parte naturale e integrante della vita; diventa così più facile gestire le novità ed eliminare le vecchie abitudini, seguendo quelli che sono i nostri obiettivi più profondi e sentiti. Aiuta ad incrementare la fantasia e la creatività, nonché a conoscere meglio i propri sentimenti e la propria natura. È ottima per combattere ansia e stress, stimolando invece la positività e le scelte propositive. Tutte queste caratteristiche rendono questa pietra, come abbiamo visto, una preziosa alleata da indossare durante la meditazione. Questo cristallo è consigliato per lavorare sul settimo chakra: aiuta ad entrare in contatto e in simbiosi con l’Universo, donando consapevolezza di sé e di tutti gli esseri viventi. In questo modo, è più facile cogliere e comprendere i messaggi divini e spirituali che arrivano a noi.

Dopo l’uso, è facilmente scaricabile lavandola con abbondante acqua corrente. Inoltre è possibile purificarla sfruttando gli influssi lunari.

VARIETÀ

Oltre alla penisola del Labrador, dove è stata scoperta, la labradorite si può trovare in molte altre zone del mondo. È quindi possibile accedere a numerose varietà di questa pietra, a seconda del luogo di provenienza. C’è quella italiana, degli Stati Uniti, russa, scandinava, del Madagascar e via dicendo. Una varietà molto particolare di questo cristallo è stata scoperta a sud-est della Finlandia, vicino alla Russia, e prende il nome di spectrolite. Normalmente la labradorite è molto lucente e i suoi colori, sempre contenenti una base che va dal grigio al verde, comprendono di solito il viola e il blu. La specrolite, invece, è l’unica che racchiude anche le sfumature di rosso e di arancio.

Ti potrebbe interessare

  • MAGNETITEMAGNETITE La magnetite è una pietra simile al ferro, con una colorazione che può variare dal marrone al grigio ed al nero, ma non è mai trasparente e possiede una caratteristica lucentezza untuosa e […]
  • CEROTTI DIMAGRANTICEROTTI DIMAGRANTI I cerotti dimagranti sono essenzialmente dei cuscinetti adesivi che contengono ingredienti attivi che dovrebbero, almeno in teoria, aiutarci nell’arduo tentativo di perdere di peso. Il […]
  • DEVITALIZZAZIONE DENTEDEVITALIZZAZIONE DENTE La devitalizzazione del dente è una delicata operazione di carattere odontoiatrico che prevede la risoluzione di varie problematiche riguardanti la polpa gengivale. E’ un intervento […]
Al momento non ci sono commenti

Show Buttons
Hide Buttons