Arriva un momento della vita in cui vediamo alcuni dei nostri cari che invecchiano velocemente e non riescono più a compiere tutti i movimenti, a partire da quelli più semplici come alzarsi da un divano.

Quando si perde la sicurezza nei movimenti e l’agilità, anche sedersi e alzarsi diventano due movimenti difficili e alcuni ausili possono aiutare a compiere questi movimenti in totale tranquillità. Ovviamente, sarà necessario modificare alcune abitudini: in soggiorno, è possibile aggiungere un’apposita poltrona per anziani che offre tutta la comodità e il sostegno nei movimenti.

Le poltrone sono un ottimo ausilio e non riguardano esclusivamente gli anziani. Esistono in commercio anche delle poltrone per i disabili, simili a quelle per anziani e alcune volte sono caratterizzate da funzionalità aggiuntive che permettono alle persone con disabilità motorie di avere una comodità aggiuntiva, come nel caso delle poltrone con sedute vibranti.

 

Poltrone per disabili e anziani: come sceglierle

Gli anziani e le persone con disabilità motorie percepiscono sin da subito i propri rallentamenti e limiti fisici, li percepiscono spesso come un limite radicale della propria vita e per questo motivo si vergognano a chiedere aiuto ai familiari che li circondano.

La difficoltà nella deambulazione aumenta con l’avanzare dell’età o con una disabilità improvvisa degli arti inferiori, causando problemi anche per svolgere dei movimenti semplici, come sedersi. Per questo motivo, all’interno della propria casa è possibile aggiungere una poltrona per disabili e anziani, che si adatti perfettamente alle problematiche motorie della persona e che garantiscono il giusto relax.

Queste poltrone sono realizzate per garantire il massimo comfort e consente ad ogni muscolo di distendersi e rilassarsi in totale tranquillità. In commercio ci sono tanti e diversi modelli di poltrone, tra cui quella più acquistata: la poltrona alzapersona e reclinabile.

Ecco gli elementi fondamentali da analizzare per l’acquisto di una poltrona per anziani e disabili:

  • I motori
    Le poltrone disponibili in commercio sono dotate, solitamente, di uno o due motori. Le poltrone con un solo motore non dispongono della possibilità di personalizzare l’inclinazione dello schienale e dei pedali a proprio piacimento, al contrario delle poltrone con due motori che permettono questa personalizzazione.
  • Le dimensioni
    Prima di acquistare una poltrona per anziani e disabili è importante considerare la larghezza standard delle porte e valutare se la poltrona può essere inserita facilmente all’interno della stanza.
  • Tessuto di rivestimento
    Le poltrone disponibili attualmente sul mercato sono caratterizzate da innumerevoli tipologie di tessuto per il rivestimento, a partire dal tessuto antibatterico fino a quello traspirante, in pelle o ecopelle. Per gli anziani e i disabili è altamente consigliato l’utilizzo dei tessuti antibatterici e traspiranti che, nonostante il gran numero di ore passate seduti, non causano l’insorgere del sudore in eccesso e la presenza di batteri che possono fare male alla salute della persona.

 

Poltrone per disabili e anziani: tipologie

La poltrona alzapersona

Si tratta di una poltrona dotata di un sistema di elevazione, che offre un grande aiuto per alzarsi dalla poltrona. Questo tipo di poltrona ha al suo interno un motore elettrico che consente di posizionare la persona in posizione semi-eretta senza troppi sforzi.
La maggior parte delle poltrone alzapersona in commercio riescono ad elevare una persona fino a 20 cm.

Desideri pubblicizzare i tuoi prodotti con un articolo sponsorizzato o con un banner sul nostro sito?

Scrivi a info@lasaluteprima.it per ricevere maggiori informazioni!

Poltrona reclinabile manuale

È un tipo di poltrona particolarmente adatta a chi soffre di lievi disturbi fisici, quindi ad anziani autosufficienti e a persone senza problemi di deambulazione. Questa poltrona è particolarmente adatta per il relax ed è dotata di una leva che può essere azionata manualmente per la fuoriuscita del poggiapiedi.

 

La poltrona massaggiante

La poltrona massaggiante è adatta per il ripristino della circolazione. Il sistema al suo interno, infatti, permette di attivare dei meccanismi massaggianti o vibranti ed è appositamente pensato per sostituire, quando estremamente necessario, il massaggio di un professionista.

La poltrona massaggiante è altamente consigliata anche alle persone con disabilità motorie, perché permette di facilitano la circolazione sanguigna e di scegliere la tipologia di massaggio. Sono previste, infatti, massaggi specifici per la regione lombare e cervicale.

 

 

Ti potrebbe interessare

  • MICOSI DELLA PELLEMICOSI DELLA PELLE Le micosi della pelle sono un problema che milioni di persone al mondo devono affrontare durante il corso della loro vita. Ecco alcuni metodi per prevenirle.
  • Come scegliere lo spazzolino elettricoCome scegliere lo spazzolino elettrico Lo spazzolino elettrico può essere un ottimo alleato per migliorare la propria igiene orale, esso infatti rende lo spazzolamento molto più efficace contro i residui di cibo e garantisce […]
  • PARODONTOPATIA DIFFUSAPARODONTOPATIA DIFFUSA La parodontopatia diffusa colpisce viene diagnosticata ogni anno a moltissime persone, le quali molte volte non prendono le dovute precauzioni ai suoi primi sintomi ritrovandosi con una […]

Desideri pubblicizzare i tuoi prodotti con un articolo sponsorizzato o con un banner sul nostro sito?

Scrivi a info@lasaluteprima.it per ricevere maggiori informazioni!

Al momento non ci sono commenti

Show Buttons
Hide Buttons

Su questo sito facciamo uso di cookies. I cookies tecnici sono obbligatori, ma tu puoi decidere se abilitare gli altri. Facendolo, ci aiuterai a offrirti un’esperienza migliore! Cookie Policy