La Luteina

Il pigmento che ci aiuta con la vista.

La luteina è un prezioso aiutante per il nostro organismo, specialmente per quanto riguarda l’ organo della vista ma non solo. Nello specifico la luteina è una sostanza con origini del tutto naturali definibile come pigmento carotenoide, ovvero un pigmento che fa parte della struttura della nostra retina oculare, infatti risulta fondamentale per la stato di salute dell’ occhio e per il suo funzionamento ottimale. Analizzando il punto di vista chimico appartiene alla famiglia delle xantofille, il gruppo di pigmenti naturali molto comuni all’ interno sia della flora e che della fauna, molto diffusi anche perciò nel cibo e negli alimenti da essi ricavati. Meno note ma non per questo meno importanti è la sua qualità come antiossidante, in quanto riduce tutti quei rischi legati alla presenza dei famosi radicali liberi, e come stabilizzatrice delle membrane cellulari, dove svolge un facinoroso lavoro difensivo. Va sottolineato però, che il nostro organismo purtroppo non è in grado di produrla. Ma vediamo nel dettaglio e approfondiamo alcuni aspetti.

I BENEFICI E LE FUNZIONI DELLA LUTEINA

luteina proprieta benefici foto1Ecco le principali funzioni che questo pigmento svolge e i principali benefici che da esso si possono trarre:

  • come accennato il campo d’azione principale della luteina riguarda l’oculistica, meglio definita con il termine oftalmologia, il ramo della medicina che si occupa della cura medico-chirurgica dell’occhio e di tutto ciò che ruota attorno a questo delicato e importante organo. Il suo beneficio principale in questo ambito è sicuramente la protezione da agenti ossidanti quali possono essere la degenerazione maculare o la diminuzione della vista, meglio nota come il processo della cataratta. La somministrazione (anche a piccole dos)i per un periodo di tempo medio di alcuni grammi di luteina può contrastare in modo significativo ed efficace lo sviluppo degenerativo di varie patologie che rientrano nella sfera oftamologica, riducendone in modo evidente le possibili complicazioni e rallentandone la crescita;
  • altra funzione che le viene riconosciuta è quella antitumorale, soprattutto per alcuni organi e per alcuni tessuti del nostro corpo, come quello epiteliale; infatti come tutti ben sappiamo i raggi ultravioletti svolgono una pericolosa azione antiossidativa per il nostro organismo quando colpiscono in quantità eccessive la nostra pelle; la luteina ha la capacità di creare una barriera che contrasta naturalmente in particolare i raggi ultravioletti azzurri, riducendo nettamente la possibilità di contrarre tumori;
  • anche all’interno del sistema digerente la luteina dà il suo contributo specie per ciò che riguarda le infezioni a livello di stomaco e intestino;
  • meno nota è la sua attività nell’ambito cardiaco, dove rinforza le attività cardiovascolari e diminuisce il rischio di contrarre disturbi cardiaci, infarti, l’arterosclerosi, e permettendo un funzionamento più corretto di tutto l’apparato in questione;
  • considerando tutte queste funzioni benefiche vi aggiungiamo un ruolo generale di difensore del sistema immunitario in senso lato, in quanto contribuisce nella protezione di molte zone del nostro organismo.

DOVE POSSIAMO TROVARE LA LUTEINA?

Il pigmento dei carotenoidi della luteina viene assunto principalmente, se non esclusivamente a livello alimentare. Il suo fabbisogno quotidiano si aggira attorno ai 10mg giornalieri, che si raggiungono con facilità se si segue una dieta sana ed equilibrata, ricca di frutta e verdura. Nello specifico le verdure che contengono un tasso di luteina più alto son sicuramente le verdure cosiddette “a foglia verde”, come possono essere i broccoli, gli spinaci, la bieta… intuitivamente riconoscibili dal loro aspetto esteriore. Ma la luteina si può trovare anche nei piselli, nel radicchio, nella zucca, nelle rape e in minor quantità, ma pur sempre presente, in quasi tutti gli altri tipi di verdure come pomodori e carote ad esempio, anzi, molto spesso è unita ad altri importantissimi antiossidanti meno noti ma altrettanto utili per la salute del nostro organismo. Per quanto riguarda i frutti invece la luteina si trova soprattutto nei kiwi, nelle pesche e nelle albicocche. In ultima la si può assumere anche se si mangia il tuorlo delle uova, con quantità anche piuttosto importanti.
La luteina si può assumere anche attraverso integratori specifici, in particolare in periodi “straordinari” della vita, come poco dopo la nascita o durante la gravidanza. Ovviamente si deve prestare molta attenzione a che altre sostanze si assumono in un dato integratore insieme alla luteina, ricercando quindi quella più adatta alla situazione in questione.

Desideri pubblicizzare i tuoi prodotti con un articolo sponsorizzato o con un banner sul nostro sito?

Scrivi a info@lasaluteprima.it per ricevere maggiori informazioni!

CONTROINDICAZIONI

luteina proprieta benefici foto2Purtroppo anche il pigmento della luteina può recare degli effetti collaterali o delle conseguenze indesiderate, specie se assunto con quantità e dosi errate, nei momenti sbagliati. Un problema che si è ripresentato più volte soprattutto negli ultimi tempi è quello legato all’utilizzo di integratori contenenti luteina. Gli integratori infatti stanno prendendo sempre più piede nel mercato farmacologico moderno e spesso vengono assunti o somministrati con troppa leggerezza, dimenticando che sono prodotti creati artificialmente e non naturali, perciò possono sempre contenere anche sostanze nocive per il nostro organismo, a maggior ragione se se ne abusa in modo spregiudicato. Per questo motivo va sempre ricordato e sottolineato come sia importante il consiglio di uno specialista e come si debba sempre preferire l’ assunzione di principi benefici tramite una sana alimentazione piuttosto che tramite farmaci o simili. Se si presentano degli effetti indesiderati ciò avviene nella maggior parte dei casi a seguito dell’assunzione di questi farmaci, che sottoscrivono nelle controindicazioni la possibilità che si verifichino dei problemi di vario genere quali: difficoltà respiratorie, tosse e infiammazione della gola, destabilizzazioni a livello intestinale e digestivo, dolori allo stomaco, danni di varia entità alla cute come irritazioni, prurito e gonfiori. In questi casi, in particolare, la luteina può andare a depositarsi e a concentrarsi eccessivamente proprio negli occhi e nella cute, provocando uno scompenso rispetto alle quantità normalmente necessarie per il nostro fisico.

Per concludere possiamo sintetizzare riconoscendo una netta maggioranza di virtù benefiche e aspetti positivi nell’assunzione di luteina, in quanto le possibili controindicazioni si possono manifestare solo in caso di sovradosaggio o di assunzione errata. L’ importanza di questo pigmento resta però indubbia, sia per quanto riguarda la vista sia per i suoi vantaggi a livello protettivo, a ciò si può aggiungere la sua facile reperibilità all’ interno di una dieta sana ed equilibrata, ricca di frutta e verdura.

Ti potrebbe interessare

  • OMEPRAZOLOOMEPRAZOLO L’ omeprazolo è uno dei principi attivi appartenente alla famiglia dei cosiddetti inibitori della pompa protonica, ovvero quei principi attivi con un efficace effetto terapeutico nei […]
  • PROGESTERONEPROGESTERONE L’ ormone steroideo conosciuto con il nome di progesterone appartiene alla famiglia dei cosiddetti progestinici, all’interno della quale rappresenta uno dei nomi più noti. Questo […]
  • LEGALIZZAZIONE CANNABISLEGALIZZAZIONE CANNABIS Già da tempo si sente parlare del possibile approdo della legalizzazione cannabis in Italia. Dal 25 luglio inizierà la discussione generale e dal giorno dopo si potrà votare per […]

Desideri pubblicizzare i tuoi prodotti con un articolo sponsorizzato o con un banner sul nostro sito?

Scrivi a info@lasaluteprima.it per ricevere maggiori informazioni!

Al momento non ci sono commenti

Show Buttons
Hide Buttons

Su questo sito facciamo uso di cookies. I cookies tecnici sono obbligatori, ma tu puoi decidere se abilitare gli altri. Facendolo, ci aiuterai a offrirti un’esperienza migliore! Cookie Policy