Il Miele di Sulla

Che usi può avere questo particolare miele?

Tutti ricorderemo di essere stati imboccati con un cucchiaio di miele, magari dalla propria nonna, sentendoci spiegare che il mal di gola si sarebbe calmato un po’. In effetti le nonne hanno – quasi sempre – ragione: è proprio vero che, fra le sue tante proprietà benefiche, il miele vanta anche la capacità di calmare tosse e mal di gola.

Esistono diverse varietà di miele, ma fra le più pregiate e ricche di benefici rientra sicuramente quella del miele di Sulla.

Dal colore chiarissimo, un odore quasi assente e un sapore molto delicato, il miele di Sulla fa parte delle eccellenze alimentari italiane.

Perla del Made in Italy, questo miele è uni floreale. Viene, in altre parole, prodotto da api che impollinano un unico fiore: quello della Sulla, ovvero l’ Hedysarum Coronarium.

HEDYSARUM CORONARIUM (O SULLA)

miele di sulla hedysarum coronarium foto1

Hedysarum Coronarium

La Sulla, appartenente alla famiglia delle leguminose, cresce soprattutto nel centro e nel sud d’Italia. Predilige infatti le temperature non troppo rigide e i terreni argillosi. È preziosa per l’agricoltura: viene coltivata per la conservazione del terreno, essendo una delle specie vegetali da foraggio, che rifornisce cioè di sostanze il suolo impoverito. La Sulla viene anche coltivata per l’alimentazione del bestiame, oltre a crescere spontaneamente su terrenti incolti. È infatti molto robusta, resistente alla siccità e propensa all’adattamento.

La fioritura dell’ Hedysarum Coronarium avviene in un periodo che può andare da metà aprile a metà giugno, e il fiore che sboccia ha un bellissimo color rosso porpora. Le api ne sono attratte, e utilizzano il nettare che ne traggono per produrre questo miele così pregiato: il miele di Sulla.

CARATTERISTICHE DEL MIELE DI SULLA

Date le sue molte qualità e la provenienza dal territorio italiano, questo miele è un’eccellenza rinomata ed è più costoso rispetto agli altri. Il prezzo di un barattolo da 500 grammi, infatti, oscilla fra i sette e gli otto euro.

Il miele di Sulla è uno dei mieli con meno calorie (308 kcal per 100 g); ha un sapore acidulo e molto delicato, come il suo profumo. Compatto e dal sapore molto apprezzato, è richiesto dalle aziende che producono dolci: in particolare, il torrone. Si cristallizza facilmente, ovvero passa dallo stato liquido a quello solido molto rapidamente, ma basta mescolarlo o esporlo al calore per farlo tornare alla normalità. Si presenta molto chiaro alla vista ed è ricco di potassio, oltre a contenere tracce di fosforo, calcio e vitamine del gruppo B.

L’abbondanza di potassio fa sì che il miele di Sulla sia noto anche come il miele degli sportivi, dato che il potassio è un minerale utile per reintegrare le sostanze perse con la sudorazione. Gli zuccheri semplici che contiene (soprattutto glucosio e fruttosio), inoltre, forniscono energia immediatamente utilizzabile dall’organismo. L’ideale è assumerlo prima di sottoporsi ad un allenamento, per godere del rilascio graduale di energia.

Non contiene glutine, è facilmente digeribile ed è un ottimo dolcificante, in grado di sostituire lo zucchero comune.

Queste peculiarità fanno sì che assumere il miele di Sulla comporti numerosi benefici per il nostro corpo: eccone alcuni.

BENEFICI PER LA SALUTE

Com’è noto, il miele è un efficace rimedio naturale contro tosse e mal di gola. Il miele è talmente ricco di zuccheri e carente di acqua da impedire la proliferazione di batteri, rendendolo così ottimo per combattere il mal di gola. Ma c’è di più: si è scoperto che contiene defensina, una proteina prodotta dal sistema immunitario delle api, in grado di uccidere i batteri.

La consistenza del miele produce, inoltre, un effetto lenitivo sulla faringe che calma la tosse.

Desideri pubblicizzare i tuoi prodotti con un articolo sponsorizzato o con un banner sul nostro sito?

Scrivi a info@lasaluteprima.it per ricevere maggiori informazioni!

Utilizzare il miele come dolcificante può risultare vantaggioso in caso si soffra di ipertensione, perché il potassio fa sì che la diuresi venga stimolata. Le scorie presenti nell’organismo vengono così eliminate, e anche il fegato beneficia dell’azione depurativa.

Abbiamo già parlato dei vantaggi del miele per gli sportivi, ma il fruttosio che contiene contribuisce anche a richiamare acqua nell’intestino, svolgendo così un’azione lassativa favorendo l’eliminazione delle feci. Oltre ad essere un vero e proprio integratore naturale, quindi, ha anche proprietà depurative e disintossicanti.

Nel consumo del miele, è bene tenere a mente alcune avvertenze. È opportuno evitarne la somministrazione ai bambini sotto al secondo anno di età, per non abituarli a sapori eccessivamente dolci.

Anche se il miele di Sulla ha un basso contenuto calorico rispetto agli altri tipi di miele, è comunque ricco di energie. Meglio evitare di consumarne quantità eccessive e non superare i trenta grammi al giorno, ossia tre cucchiai.

UN DOLCE AIUTO ALLA BELLEZZA

Scorpacciate – con moderazione – a parte, il miele di Sulla può essere usato anche a fini cosmetici con ottimi risultati.

Col suo dolce profumo, il miele è da sempre utilizzato per produrre cosmetici, creme e saponi.

La cosa interessante è che, grazie alla sua capacità di combattere le infezioni, il miele ha diversi usi da sperimentare. È sufficiente usarlo così com’è, a casa e direttamente dal barattolo, per realizzare dei semplici ed efficaci trucchi di bellezza.

Essendo l’acne, con la produzione di sebo in eccesso, fondamentalmente un’infezione, le caratteristiche del miele si prestano a porvi rimedio. Esistono due vie per applicarlo alla pelle del viso. La più veloce e immediata è utilizzarlo come se fosse uno scrub: il miele di Sulla infatti cristallizza molto in fretta, formando dei micro granuli. Massaggiando la pelle con movimenti circolari, questi micro granuli eliminano le cellule morte. Risciacquando poi con acqua tiepida, la pelle risulterà levigata e morbidissima al tatto. L’altra possibilità è usarlo in qualità di maschera di bellezza. È sufficiente stendere un leggero strato di miele sulla faccia, come se fosse una normale crema, e lasciarlo in posa per dieci minuti. Lo sporco e le impurità saranno catturate dal miele di Sulla, ed eliminate una volta che si procederà al risciacquo.

Un altro trucco: per dare ai capelli luce e farli brillare, basta applicare un cucchiaio di miele sulla chioma ancora bagnata dopo lo shampoo. Combinandolo ad altri ingredienti naturali come il limone o l’olio di mandorle, si possono ottenere delle maschere efficaci per idratare, nutrire e rinforzare i capelli spenti, a seconda delle esigenze. Provare per credere!

Ti potrebbe interessare

  • FACELIAFACELIA La Facelia è una pianta erbacea, appartenente alla famiglia della Borragine, originaria del Messico e degli Stati Uniti sud-occidentali. È presente anche in Italia, nelle regioni […]
  • TOSSE ALLERGICATOSSE ALLERGICA La tosse allergica è una tipologia di tosse secca e persistente che è causata da determinate allergie come quelle dovute all’inquinamento atmosferico, ai vapori delle vernici e dei […]
  • GANODERMAGANODERMA Il Ganoderma è un integratore alimentare, non un farmaco. Viene generalmente assunto in aiuto di terapie strutturate; non essendo una vera e propria medicina non esistono istruzioni chiare […]

Desideri pubblicizzare i tuoi prodotti con un articolo sponsorizzato o con un banner sul nostro sito?

Scrivi a info@lasaluteprima.it per ricevere maggiori informazioni!

There are currently no comments.

Show Buttons
Hide Buttons

Su questo sito facciamo uso di cookies. I cookies tecnici sono obbligatori, ma tu puoi decidere se abilitare gli altri. Facendolo, ci aiuterai a offrirti un’esperienza migliore! Cookie Policy