La Tosse Allergica

Come riconoscerla e quali rimedi adottare.

È capitato a tutti, chi più chi meno, di essere colpiti da un forte attacco di tosse che proprio non vuole saperne di interrompersi e a volte lascia proprio senza fiato, sicuramente non è un momento piacevole.
Non in tutti i casi, ma una buona parte di questi attacchi sono dovuti alla tosse allergica, una sgradita compagna di chi è affetto anche in maniera lieve da vari tipologie di allergia.
Affrontiamo ora più nel dettaglio cosa si può fare contro la tosse allergica.

COS’È LA TOSSE ALLERGICA?

tosse allergica foto1La tosse allergica è una tipologia di tosse secca e persistente che è causata da determinate allergie come quelle dovute all’inquinamento atmosferico, ai vapori delle vernici e dei solventi, agli acari della polvere, ai pollini, ai peli di animali e a qualche tipologia di alimenti.
A differenza di altri tipi di tosse che possiamo riscontrare la tosse allergica non è una patologia ma bensì un sintomo e una conseguenza dell’ allergia.
Quando perciò il nostro corpo entra in contatto con questi allergeni, tende ad irritarsi in alcune zone specifiche come la laringe, il naso, l’interno della gola, le vie respiratorie ed i polmoni; in seguito queste irritazioni si possono trasformare in infiammazioni che, nel caso colpiscano le membrane della gola, portano alla tosse.
Ovviamente esistono dei rimedi domestici per combattere o quanto meno ridurre il fastidio provocato dalla tosse allergica e si possono suddividere in due gruppi: i rimedi che leniscono le irritazioni e le infiammazioni e i rimedi che invece agiscono come immunomodulatori o comunque rafforzatori del sistema immunitario contro gli attacchi degli allergeni, ma gli analizzeremo nel dettaglio più avanti.
I periodi dell’ anno durante i quali la tosse allergica si manifesta più frequentemente sono i cambi di stagione, ovvero la primavera e l’ autunno, ma anche d’ inverno bisogna prestare attenzione soprattutto agli ambienti chiusi dove è facile per gli allergeni accumularsi.

TRATTAMENTO E PREVENZIONE

Sebbene ci sia una diffusa tendenza nell’ usare rimedi casalinghi per calmare la tosse allergica, è sempre raccomandato rivolgersi ad un medico quando si riscontrano situazioni di tosse persistente, in quanto potrebbe trattarsi anche di qualcosa di più grave di una conseguenza dell’ allergia, come ad esempio la bronchite o l’ asma.
Nel caso invece che si tratti proprio di tosse allergica, la prima cosa da fare (se non ne si è già a conoscenza) è sottoporsi ad un esame per scoprire da cosa è causato l’ attacco allergico, una volta identificato la causa intraprendere una terapia a base di vaccini che proteggono dall’ esposizione agli allergeni.
Se invece si vogliono prevenire questi attacchi di tosse ecco alcuni suggerimenti, utili se si vuole condurre una vita “tranquilla” pur soffrendo di qualche allergia:

  • Cercare di mangiare prevalentemente cibo fatto in casa, così da conoscerne con esattezza gli ingredienti ed evitare spiacevoli sorprese.
  • Accertarsi che l’ acqua che si beve sia “pulita” e non purificata attraverso procedimenti chimici.
  • Evitare alimenti acidi (anche in caso di frutti).
  • Assicurarsi che gli ambienti dove si passa la maggior parte del tempo, come la propria casa od il posto di lavoro, siano sempre puliti.
  • Se se ne fa uso, controllare e pulire periodicamente il condizionatore.
  • Accertarsi di essere o meno allergici a determinati tipi di cosmetici prima di utilizzarli.
  • Se possibile, evitare la permanenza per lunghi periodi di tempo in zone con alto livello di inquinamento dell’ aria, o comunque evitarne l’esposizione.
  • Evitare di arredare le proprie abitazioni con tende spesse dove la polvere si può facilmente annidare.

Acquistare materassi e cuscini ipoallergenici, che si possono facilmente trovare in commercio.

Desideri pubblicizzare i tuoi prodotti con un articolo sponsorizzato o con un banner sul nostro sito?

Scrivi a info@lasaluteprima.it per ricevere maggiori informazioni!

RIMEDI PER LA TOSSE ALLERGICA?

tosse allergica foto2Se prima abbiamo definito quali sono le mosse da fare per prevenire gli attacchi di tosse allergica, ora invece ci soffermiamo su come comportarsi quando la tosse è già comparsa:

  • Bere liquidi.

Bere molta acqua o altri tipi di liquido in generale aiuta a lenire le irritazioni che colpiscono la gola; inoltre tenere il proprio corpo ben idratato contribuisce ad affievolire il muco che cola dai seni paranasali alla gola. Acqua, succhi di frutta e brodi naturali possiedono quindi qualità espettoranti, in quanto sciolgono il muco e aiutano ad espellerlo.
Bere liquidi inoltre porta sollievo ad una gola secca che può causare attacchi di tosse, per evitare che la gola diventi secca è consigliato respirare dal naso anziché dalla bocca.

  • Decongestionare il naso.

Poiché la tosse allergica può essere collegata alle irritazioni nasali, liberare il proprio naso può contribuire a ridurre gli attacchi di tosse. Questa decongestione può avvenire tramite l’ utilizzo di soluzioni saline o spray nasali, inalando appositi vapori da bacinelle di acqua calda e facendosi docce o bagni caldi. Anche l’ uso di vaporizzatori ed umidificatori a volte può, ma ci si deve assicurare di mantenerli sempre puliti e ricordare che qualsiasi tipo di muffa o battere può causare o peggiorare allergie e attacchi di tosse.

  • Il miele di grano saraceno

È noto come il miele ammorbidisca la gola irritata, generando sollievo e riducendone l’ infiammazione; recenti studi hanno evidenziato in particolare come la varietà di miele derivante dal grano saraceno porti benefici addirittura superiori a quelli di alcuni farmaci contro la tosse.
Per ottenere migliori risultati le due modalità di assunzione più efficaci sono mescolare il miele con dell’ acqua calda oppure assieme al tè verde per poi berlo.

TOSSE ALLERGICA NEI BAMBINI

Uno dei primi sintomi per individuare un’ allergia nei bambini è la tosse, anche se spesso è difficile riconoscerla rispetto ad un comune attacco di tosse.
Gli attacchi di tosse allergica possono essere associati alle infiammazioni dei bronchi, della trachea e della mucosa nasale, e provoca effetti anche sulle vie respiratorie superiori, creando problemi di respirazione.
È importante individuare al più presto l’ agente scatenante in quanto dalla tosse allergica in un bambino in fase di sviluppo possono derivare bronchite ed asma bronchiale.

QUALI SONO I FATTORI DI RISCHIO?

Fumare i prodotti del tabacco è uno dei maggiori rischi per il formarsi della tosse allergica, ma non solo. Anche le seguenti condizioni possono dare maggiori probabilità di contrarre questa patologia, ovvero se:

  • Si è più vecchi di 45 anni
  • Si vive o si lavora in una zona con un alto tasso di inquinamento atmosferico
  • Si è donna
  • Si presentano altre forme di allergia.

Ti potrebbe interessare

  • COME STAPPARE IL NASO (10 rimedi casalinghi)COME STAPPARE IL NASO (10 rimedi casalinghi) Un naso tappato nella maggior parte dei casi è un inconveniente poco simpatico ma facilmente curabile. A volte però può essere un sintomo di problemi più gravi, soprattutto se si tratta di […]
  • LARINGOTRACHEITELARINGOTRACHEITE La laringotracheite risulta essere una malattia infiammatoria della trachea e della laringe, in parole povere questa malattia determina un restringimento del lume per edema della mucosa […]
  • MIELE DI SULLAMIELE DI SULLA Il miele di Sulla è uno dei mieli con meno calorie (308 kcal per 100 g); ha un sapore acidulo e molto delicato, come il suo profumo. Compatto e dal sapore molto apprezzato, è richiesto […]

Desideri pubblicizzare i tuoi prodotti con un articolo sponsorizzato o con un banner sul nostro sito?

Scrivi a info@lasaluteprima.it per ricevere maggiori informazioni!

There are currently no comments.

Show Buttons
Hide Buttons

Su questo sito facciamo uso di cookies. I cookies tecnici sono obbligatori, ma tu puoi decidere se abilitare gli altri. Facendolo, ci aiuterai a offrirti un’esperienza migliore! Cookie Policy