La Costipazione

Alcune delle possibili cause che comportano questa patologia.

La parola costipazione deriva dal termine latino che significa “fare pressione, ammassare”, mentre al giorno d’ oggi la costipazione è una condizione di sofferenza del sistema digestivo. Chi ne è colpito presenta dei sintomi come le feci dure che sono difficili da espellere. Nella maggior parte dei casi, questo avviene perché il colon ha assorbito troppa acqua dal cibo che è contenuto in esso. Ciò deriva dal fatto che più lento il cibo si muove attraverso il tubo digerente, più acqua è in grado di assorbire il colon. Di conseguenza, le feci diventano secche e dure.

In queste condizioni la defecazione (svuotamento viscere) può diventare molto dolorosa, e in alcuni casi gravi ci possono essere sintomi di ostruzione intestinale. Quando la stitichezza è così grave da impedire il naturale passaggio di feci e gas, viene chiamata costipazione.

11 CAUSE DI COSTIPAZIONE

costipazione cause stitichezza foto1Come abbiamo detto, la costipazione si verifica quando il colon assorbe troppa acqua, o quando i muscoli del colon si contraggono in maniera errata o lentamente facendo perdere acqua al cibo che lo attraversa.

Diamo ora un’occhiata alle più comuni cause di costipazione:

1) Una dieta povera di fibre

È ben noto che le persone la cui dieta include una buona quantità di fibre hanno significativamente meno probabilità di soffrire di costipazione, questo perchè gli alimenti a basso contenuto di fibra sono i cibi ad alto contenuto di grassi, come formaggi, salumi e uova. Se li si consuma in grandi quantità è bene assicurarsi di bilanciare mangiando abbastanza frutta, verdura e cereali integrali, che sono ricchi di fibre.

Una dieta quindi che assicura una buona quantità di fibre aiuta sicuramente a prevenire la stitichezza.

Ci sono due tipologie principali di fibre: quelle solubili e quelle insolubili. Il primo tipo ha la caratteristica di sciogliersi nell’ acqua, mentre col secondo tipo ciò on accade. La fibra solubile assorbe quindi l’ acqua, assumendo di conseguenza una costituzione gelatinosa mentre la fibra insolubile passa attraverso l’intestino senza cambiare la sua forma

Molto semplicemente, le fibre favoriscono i movimenti intestinali prevenendo la stitichezza. Gli studi hanno indicato, tuttavia, che la fibra non è funzionale nella cura contro costipazione, ma è molto utile nel prevenirla.

2) L’inattività fisica

La costipazione è una condizione che può verificarsi più facilmente se si diventa troppo inattivi fisicamente, soprattutto se non si è più molto giovani.

È anche noto che se qualcuno è stato costretto a letto per un lungo periodo di tempo, ovvero per diversi giorni o addirittura settimane, il suo rischio di essere colpito da costipazione è significativamente aumentato (anche se gli esperti ancora non sono sicuri delle motivazioni).

Le persone anziane tendono ad avere una vita più sedentaria, rispetto ai più giovani, e sono quindi a più alto rischio di costipazione. Fisicamente le persone attive hanno molto meno probabilità di incorrere in stitichezza rispetto alle persone più “tranquille”.

3) Alcune tipologie di farmaci

Non bisogna inoltre dimenticare che ci sono diversi farmaci che possono portare al formarsi della costipazione. I più comuni sono:

  • stupefacenti (oppiacei), farmaci antidolorifici, come la codeina, l’ ossicodone, e l’ idromorfone;
  • gli antidepressivi, come l’ amitriptilina e l’ imipramina;
  • gli anticonvulsivanti come la fenitoina e la carbamazepina;
  • gli farmaci calcio-antagonisti tra cui il diltiazem e la nifedipina;
  • gli antiacidi contenenti dell’ alluminio, ad esempio Amphojel e Basaljel;
  • diuretici come il clorotiazide.

4) Latte

Alcuni individui soffrono maggiormente di costipazione quando consumano latte o dei prodotti lattiero-caseari.

5) SII (sindrome dell’ intestino irritabile)

Le persone che soffrono di SII sono maggiormente e più frequentemente esposti al rischio di costipazione rispetto al resto della popolazione.

6) Gravidanza

Desideri pubblicizzare i tuoi prodotti con un articolo sponsorizzato o con un banner sul nostro sito?

Scrivi a info@lasaluteprima.it per ricevere maggiori informazioni!

La gravidanza provoca cambiamenti ormonali che possono rendere una donna più sensibile alla stitichezza. Inoltre, durante la gravidanza l’ utero può comprimere l’intestino, rallentando il passaggio del cibo.

7) Invecchiamento

Quando si comincia ad invecchiare il nostro metabolismo rallenta, con conseguente attività intestinale ridotta. I muscoli nel tratto digestivo non funzionano più a pieno regime aumentando la possibilità di stitichezza.

8) Un cambiamento nella routine, come ad esempio un viaggio

Quando si compie un viaggio è inevitabile modificare la nostra routine quotidiana. Questo può avere un effetto negativo sul nostro sistema digestivo, che a volte può causare la stitichezza. I pasti vengono consumati in tempi diversi, potremmo andare a letto, alzarci, e andare in bagno in con ritmi diversi. Tutti questi cambiamenti aumentano il rischio di costipazione.

9) L’abuso di lassativi

In certe situazioni, pur di andare in bagno con una certa regolarità, alcune persone cercano di “aiutarsi” con lassativi o prodotti che acquistano in farmacia. Ora, i lassativi sono efficaci in quanto favoriscono i movimenti intestinali, ma il problema è che se si continua a prenderli, gradualmente la dose necessaria ed efficace aumenterà. I lassativi quindi possono creare assuefazione. Una volta che ne si diventa dipendenti c’è un rischio significativo di costipazione nel momento in cui viene interrotta l’ assunzione.

costipazione cause stitichezza foto210) Non andare in bagno quando ne si sente lo stimolo

Ci possono essere svariate ragioni che ci potano a questa decisione. Forse non siamo a casa e preferiamo aspettare fino al ritorno, infatti non è così raro trovare molte persone che hanno qualche difficoltà ad utilizzare i bagni al lavoro o a scuola. Altri possono semplicemente essere troppo occupati per andare, mentre alcune persone hanno questo “blocco” a causa di stress emotivo.

Tuttavia, se si ignora lo stimolo di un movimento intestinale sperando possa gradualmente andare via fino a scomparire, si commette un grave errore; infatti, più a lungo si ritarda la “liberazione” tanto più secco e difficile da espellere saranno le feci.

11) Non bere abbastanza acqua (disidratazione)

Gli esperti dicono che se già affetti da costipazione, bere più liquidi non potrebbe alleviare sensibilmente il fastidio. Tuttavia, se si beve regolarmente molta acqua si hanno meno probabilità di diventare stitico. Se si tende a soffrire di stitichezza regolarmente si dovrebbe considerare seriamente di aumentare il consumo di acqua. Bisogna prestare attenzione però, molte bibite e bevande contenenti caffeina possono causare disidratazione e peggiorare la vostra costipazione. Anche l’ alcol disidrata il corpo e dovrebbe essere evitato se si è stitici, o molto sensibili alla costipazione.

Ti potrebbe interessare

  • RITENZIONE IDRICARITENZIONE IDRICA La ritenzione idrica avviene nel momento in cui i liquidi in eccesso si accumulano all’interno del nostro organismo. Questo accumulo può generarsi nel sistema circolatorio, nei tessuti o […]
  • COLITECOLITE La colite viene anche definita in modo più esteso come “sindrome del colon retto”, in riferimento specifico alla zona dell’intestino crasso che l’infiammazione va a colpire.
  • ASTIGMATISMOASTIGMATISMO L’astigmatismo è un disturbo della vista che, a causa della malformazione della superficie della cornea o di una scorretta conformazione interna del bulbo oculare, determina una visione […]

Desideri pubblicizzare i tuoi prodotti con un articolo sponsorizzato o con un banner sul nostro sito?

Scrivi a info@lasaluteprima.it per ricevere maggiori informazioni!

Al momento non ci sono commenti

Show Buttons
Hide Buttons

Su questo sito facciamo uso di cookies. I cookies tecnici sono obbligatori, ma tu puoi decidere se abilitare gli altri. Facendolo, ci aiuterai a offrirti un’esperienza migliore! Cookie Policy