La Forfora

Come liberarsi del problema autonomamente.

La forfora è una condizione fisiologica cronica che si verifica quando il cuoio capelluto diventa secco e grasso tanto da produrre piccoli fiocchi bianchi di pelle morta, che si possono veder comparire nei capelli o sulle spalle. Le persone spesso pensano alla forfora, come risultato di tutto ciò che produce un cuoio capelluto non molto curato.

Anche se è una patologia innocua, la forfora può essere molto imbarazzante per chi ce l’ha. La prima forfora compare di solito nell’ età compresa tra 10 e 20 anni e colpisce fino al 40% delle persone di età superiore ai 30.

LE CAUSE

forfora rimedi naturali cuoio capelluto foto1Le cellule della pelle si formano e muoiono in continuazione sul cuoio capelluto, ed è da questo processo naturale che si forma la forfora. Una volta che compare la forfora poi, le cellule della pelle “muoiono” ad un ritmo più veloce del normale.

È poi l’ olio del cuoio capelluto a far sì che le cellule morte si ammassino e appaiono come piccoli fiocchi bianchi.

Le cause che favoriscono la comparsa della forfora possono essere ricondotte anche a diverse condizioni tra cui la pelle secca e la sensibilità ai prodotti per capelli, oltre che ad alcune patologie della pelle come la psoriasi, la dermatite seborroica, o l’ eczema.

Anche la comparsa di un fungo della pelle, chiamato malassezia, può portare al formarsi dei fiocchi di forfora.

I SINTOMI

I sintomi più evidenti della forfora includono la comparsa di fiocchi bianchi di pelle morta nei capelli e sulle spalle, così come il prurito al cuoio capelluto che diventa arrossato o squamoso; solitamente i “fiocchi” di forfora si spargono per tutto il cuoio capelluto.

Se invece è la dermatite seborroica a causare della forfora, i sintomi di solito appaiono gradualmente. Il cuoio capelluto diventa secco o grasso e si avverte una sensazione di prurito, quando poi le cellule della pelle muoiono, si trasformano in scaglie giallastre. Un caso grave di dermatite seborroica può anche causare sintomi in altre parti del corpo. Scaglie giallastre o rossastre possono comparire sull’ attaccatura dei capelli, dentro e intorno alle orecchie, o sul naso e sul petto.

Se sono i neonati ad essere interessati da questa condizione possono presentare un rash cutaneo sul cuoio capelluto, chiamato crosta lattea.

Infine, i fiocchi di forfora causati dalla psoriasi si presentano come scaglie d’argento, che sono comunemente evidenti sulle orecchie, le braccia ed il tronco.

RIMEDI E TRATTAMENTI FAI DA TE

Esistono diversi farmaci prodotti appositamente per combattere la comparsa della forfora come ad esempio lo shampoo con zinco piritone, il solfuro di selenio o l’ acido salicilico.

Ma se volete risolvere il problema in maniera autonoma, ecco una lista di rimedi fai da te che può sicuramente dare una mano:

Desideri pubblicizzare i tuoi prodotti con un articolo sponsorizzato o con un banner sul nostro sito?

Scrivi a info@lasaluteprima.it per ricevere maggiori informazioni!

  1. Olio dell’albero del tè: Uno studio ha dimostrato che uno shampoo con appena il 5 per cento di olio dell’ albero da tè migliora in modo significativo la comparsa della forfora. È quindi possibile aggiungere qualche goccia di quest’ olio al vostro shampoo preferito e poi lavare normalmente.
  2. Bicarbonato di sodio: La vostra cucina potrebbe essere la chiave per un cuoio capelluto senza forfora e senza prurito. Vi basta bagnare i capelli e poi strofinare una manciata di bicarbonato di sodio con forza sul vostro cuoio capelluto. Una volta fatto si passa poi con lo shampoo e si prosegue con il risciacquo; in questo modo il bicarbonato di sodio agisce contro funghi che possono causare la forfora.
    I capelli potranno apparire secchi in un primo momento, ma dopo poche settimane il cuoio capelluto inizierà autonomamente la produzione di oli naturali, lasciando i capelli morbidi e privi di scaglie.forfora rimedi naturali cuoio capelluto foto2
  3. Aceto di mele: Alcune ricerche hanno candidato l’ aceto di sidro di mele come trattamento anti forfora, difatti grazie all’acidità di questo aceto che cambia il pH del cuoio capelluto, rendendo più difficile per la forfora comparire. Per la preparazione di questo rimedio bisogna mescolare un quartino di aceto di mele e un quartino di acqua e versare il tutto in un flacone spray, per poi spruzzarlo sul cuoio capelluto. Avvolgere la testa in un asciugamano e lasciare riposare dai 15 minuti a un’ ora, poi lavare i capelli come al solito. Ripetere il processo due volte a settimana.
  4. Collutorio: Per il trattamento di un brutto caso di forfora, lavate i capelli con uno shampoo comune e poi sciacquare con un collutorio a base di alcol, infine applicare un normale balsamo per capelli.
    Le proprietà antifungine del collutorio aiutano a prevenire il formarsi del fungo che provoca i fiocchi.
  5. Limone: La soluzione contro forfora potrebbe essere non più lontana di quanto non lo sia il vostro frigorifero. Basta infatti massaggiare 2 cucchiai di succo di limone sul cuoio capelluto e risciacquare con acqua. Poi mescolate 1 cucchiaino di succo di limone in 1 tazza di acqua e con questo sciacquate i capelli. Ripetete il tutto quotidianamente fino a quando la forfora non scompare.
    Ciò avviene perché l’ acidità del limone aiuta a bilanciare il pH del cuoio capelluto, che grazie a questo riesce a tenere a bada la forfora.
  6. Il sale: L’ abrasività di sale da tavola funziona alla grande per ripulire la forfora prima di uno shampoo. Basta prendere una saliera e versare un po’ di sale sul cuoio capelluto asciutto, ed infine massaggiare. Scoprirete che tutta la pelle secca e squamosa è stata rimossa e ora la vostra testa è pronta per uno shampoo.
  7. Olio di cocco: Prima di fare la doccia, passate 3-5 cucchiai di olio di cocco sul cuoio capelluto e lasciate riposare per circa un’ora. Poi lavateli normalmente. In alternativa è anche possibile cercare uno shampoo che già contiene olio di cocco.
  8. L’ aglio: Le proprietà antimicrobiche di aglio sono l’ideale per eliminare i batteri che causano la forfora. Il trattamento consiste nello schiacciare l’ aglio e strofinarlo nel cuoio capelluto. Per evitare che l’ odore sgradevole, è consigliabile mescolare l’aglio con miele e massaggiare il cuoio capelluto prima del lavaggio, come al solito.
  9. Olio d’ oliva: Uno dei rimedi più popolari è sicuramente l’ ammollo nell’ olio d’ oliva durante la notte. Basta applicare circa 10 gocce di olio al cuoio capelluto e coprire il tutto con una cuffia per la doccia durante la notte. Lavare i capelli normalmente la mattina successiva.

Ti potrebbe interessare

  • DERMATITE DA CONTATTODERMATITE DA CONTATTO La dermatite da contatto è una eruzione cutanea che si manifesta quando la pelle reagisce ad una sostanza con cui è venuta a contatto. In molti casi può essere necessario sottoporsi al […]
  • PRODOTTI PER CAPELLI NATURALIPRODOTTI PER CAPELLI NATURALI Prodotti per capelli naturali, la verità su solfati e parabeni Negli ultimi anni circa, i parabeni e i solfati sono diventati delle “parole chiave” nella sicurezza dei prodotti per […]
  • INFOLTIMENTO DEI CAPELLIINFOLTIMENTO DEI CAPELLI I’ infoltimento dei capelli è possibile, grazie ad alcune tecniche e ad alcuni prodotti, che la ricerca ha sviluppato negli ultimi anni; alcuni rimedi vengono adottati sia dalle donne, che […]

Desideri pubblicizzare i tuoi prodotti con un articolo sponsorizzato o con un banner sul nostro sito?

Scrivi a info@lasaluteprima.it per ricevere maggiori informazioni!

Al momento non ci sono commenti

Show Buttons
Hide Buttons

Su questo sito facciamo uso di cookies. I cookies tecnici sono obbligatori, ma tu puoi decidere se abilitare gli altri. Facendolo, ci aiuterai a offrirti un’esperienza migliore! Cookie Policy